fbpx

Workshop e Stage

Appuntamenti imperdibili su Danza, Arte e Teatro. 

28 Maggio 2022

Stage di Physical Thatre

con il maestro e coreografo Fabrizio Laurentaci

Il Physical Theatre nasce intorno alla metà degli anni Ottanta presentandosi non come vera e propria danza contemporanea, almeno non come eravamo abituati a pensarla, ma come forma di espressione oltre la danza, oltre il teatro, in un terreno fertile di esplorazione e ricco di contenuti, in cui poter sviluppare idee superando vecchi codici e creando nuovi linguaggi. Il lavoro del Physical Theatre è basato essenzialmente sulla rottura delle barriere fra danza e teatro al fine di comunicare idee e sentimenti, in modo chiaro e non pretenzioso.
Il lavoro, determinato ad essere radicale e tuttavia accessibile ad un pubblico più vasto possibile, concerne il correre rischi, sia esteticamente che fisicamente. Il linguaggio d’innovazione viene prodotto attraverso la fusione di più mezzi, indagando ad esempio come l’interazione di codici diversi possa creare suggestioni e significati alternativi, coinvolgendo contemporaneamente arte, danza, musica, cinema e architettura. Il corpo del “performer” si trova immerso in un contesto mutevole, frammentato, smontato e rimontato in gesti, sezioni, coadiuvato dalla voce, dal suono, dagli oggetti più improbabili o comuni.
Lavorare mediante il Physical Theatre significa fondamentalmente non aver paura di esplorare e superare i propri limiti, rischiare dubitando dell’efficacia dei codici finora utilizzati, ma anche ampliare il bagaglio di conoscenze del performer appropriandosi di una serie di strumenti quali una maggiore espressività facciale, la voce, o lo sfruttamento di ambienti insoliti.
Grazie al Physical Theatre si abbattono le barriere tra danza, teatro ed esperienze personali, comunicando attraverso un’arte accessibile e non più elitaria, in grado di mettere in scena tematiche attuali e comprensibili.
 
Costo dello stage: 25€
per tutti gli associati: 20€ 
 

DOVE E QUANDO
Sabato 28 Maggio Maggio dalle 15:30 alle 18:00

presso “DAT – Danza Arte Teatro”
Via Fridiano Cavara 17 – zona Prenestino – Centocelle.

 
 
stage di Physical Theatre condotto dal maestro e coreografo Fabrizio Laurentaci presso DAT - Danza Arte Teatro

14/15 Maggio 2022

Stage di recitazione cinematografica (1° livello)

con Alessio Chiodini

DAT – Danza Arte Teatro apre le porte al cinema 

“STAGE DI RECITAZIONE CINEMATOGRAFICA” – primo livello
condotto da Alessio Chiodini, attore di “I Cesaroni 3”, “Un posto al Sole”, “Don Matteo 8”, “La Ladra”, “Vacanze di Natale a Cortina” e “Ma tu… di che segno sei?”

Il corso sarà composto da 14 ore intensive di lezione in cui si spazierà in un percorso teorico pratico, dal mestiere dell’attore alle tecniche di recitazione davanti alla macchina da presa, senza trascurare il lavoro sulla memoria e sulle emozioni e la preparazione al casting.

Le materie trattate saranno:
-PRESENTAZIONE: il primo biglietto da visita per un provino: un ottimo racconto di se stessi. Lavoro su come poter realizzare un efficace presentazione davanti ad una macchina da presa.
-METODI DI RECITAZIONE: analisi delle differenze tra varie tipologie di recitazione (teatro, cinema, televisione) , immedesimazione ed espressione di un personaggio.
-CREATIVITA’: esercizi di improvvisazione singoli e corali, contesti comici e drammatici.
-PREPARARE UN SELF TAPE: introduzione teorica e pratica su come preparare un video provino attraverso lo studio di scene dialogo e monologo.

A conclusione dello stage tutti gli allievi riceveranno un attestato di partecipazione e uno showrheel o selftape professionale.
 
Costo dello stage: 120€

 

DOVE E QUANDO
Sabato 14 Maggio dalle 10:00 alle 18:00
Domenica 15 Maggio dalle 10:00 alle 18:00

presso “DAT – Danza Arte Teatro”
Via Fridiano Cavara 17 – zona Prenestino – Centocelle.

 

stage di recitazione cinematografica condotto Alessio Chiodini attore di Un posto al Sole presso DAT - Danza Arte Teatro

INFO e PRENOTAZIONI: info@datdanzaarteteatro.it; cell. 393 2624269

27 Marzo 2022

Workshop di Teatrodanza

diretto dalla coreografa PAOLA SCOPPETTUOLO

ore 18:00 – 20:00

Questo ciclo di workshop rappresenta un innovativo e completo approccio al teatrodanza, di cui Paola Scoppettuolo è una tra le più autorevoli rappresentanti italiane, e vuole fornire ai suoi partecipanti i principali elementi teorico-pratici di quest’arte, in un percorso sospeso tra gesto e parola, tra azione ed espressione, tra contatto fisico e relazione energetica.

Il programma si svolgerà nell’arco di un anno, con incontri a cadenza mensile, ed è suddiviso in 4 fondamentali sezioni didattiche.

Nella prima verranno dati agli allievi gli strumenti principali dell’improvvisazione (atti scenici basilari – travel, stay, jump, turn, suspend, open/close, fall) sempre nella ricerca di un gesto sensato, motivato da una profonda intenzione interiore, legato fortemente alla motion (intesa nel modo di Alwin Nicolais).

La seconda sezione prevede un lavoro di unione e coordinazione tra voce e gesto che miri alla naturalezza e al ritrovamento delle espressioni individuali, private degli elementi tecnico\formali caratteristici dell’attorialità. L’obiettivo è di ritrovare una voce in grado di esprimere l’infinita varietà di emozioni e sfumature di pensiero e di prendere atto delle tensioni, delle difese e delle inibizioni che spesso riducono l’efficienza della voce e distorcono la comunicazione.

La terza sezione esplora la relazione con l’Altro tramite il contatto. Si studieranno elementi di “contact” per lavorare sul proprio peso e sulla gestione di esso in relazione al corpo dell’Altro ma anche sulla “ deep structure “ di un gesto \ verbo e sulla relazione energetica che attua con le persone e con l’ambiente. Accoglienza, ascolto e sintonia saranno alla base di questa ricerca che trascende l’aspetto cinetico.

L’ultima sezione ( la più coreografica ) è dedicata alle “Qualità Gestuali” e prevede lo studio di “qualità” che danno colore e identità ai gesti. Esse sono Drama, Mimo, Ironic, Stillness, Minimal e Caotic.  I partecipanti verranno chiamati ad applicarle a una stessa tematica/composizione coreografica che sarà diversa a seconda della qualità gestuale utilizzata. Questa ultima sezione prevede la composizione \ costruzione da parte degli allievi dei materiali prodotti in questi incontri e la realizzazione insieme alla coreografa  di una breve performance di fine corso .

Chi sarà presente a TUTTI gli incontri riceverà un attestato di partecipazione.

INFO SUI COSTI e PRENOTAZIONI: info@datdanzaarteteatro.it; cell. 393 2624269

Al DAt - Danza Arte Teatro il primo workshop e stage di teatro danza a Roma Centocelle Prenestino diretto dalla maestra Paola Scoppettuolo

Da Ottobre 2021 a Marzo 2022

"LA MASCHERA E I SUOI LINGUAGGI"

Quattro appuntamenti dedicati allo studio della maschera, dalla Commedia dell’Arte alla maschera espressiva.

Il workshop ha come obiettivo quello di approfondire alcuni argomenti legati all’uso della maschera scenica, ma anche quello di fornire, a chi della maschera è alla prima esperienza, un ottimo bagaglio di studi per arricchire la sua formazione.
La maschera e la sua gestualità conferiscono all’attore una conoscenza più vasta di sé e della propria capacità espressiva e creativa.
 
 
PROGRAMMA DEGLI INCONTRI
 

15/16/17 Ottobre

“Come Commedia Comanda”

con CRISTINA COLTELLI

 
“Come Commedia Comanda”, è il titolo del laboratorio di Commedia dell’Arte ideato e diretto da Cristina Coltelli, artista di fama internazionale e nota Arlecchino donna.
Lo scopo del workshop è quello di trasferire agli allievi il linguaggio della Commedia dell’Arte.
Attraverso lo studio e l’uso dei Tipi Fissi, dell’espressività corporea, dell’uso della maschera e della drammaturgia dinamica, gli allievi apprenderanno come usare l’intuizione legata dalla forma e trasformarla in un’esperienza condivisa di livello e di alto gradimento per il pubblico.
workshop commedia dell'Arte-Come Commedia Comanda- con Cristina Coltelli- DAT danza arte teatro-Roma Centocelle

Programma del workshop:

  • LA DEFORMAZIONE GROTTESCA
– introduzione e studio dell’espressività corporea; 
– il punto di partenza energetico;
– il corpo comico.                                                           
  • LA MEZZA MASCHERA
– studio della grammatica espressiva della maschera e dei suoi Tipi Fissi; 
– la microdrammaturgia della maschera.
  • L’IMPROVVISAZIONE
– leggi di base dell’improvvisazione:
– lazzo e tormentone;
– la proposta e la trasformazione;
– il canovaccio.

26/27/28 Novembre

“La maschera espressiva dei Familie Flöz”

con ANDRES ANGULO

dalle 9:00 alle 16:00 (un ora di pausa prevista)

 

Il workshop affronta un incredibile viaggio alla scoperta della maschera espressiva.

Chiunque indossi una maschera, supera un limite; chiunque adotti la personalità della maschera si inoltra in un territorio sconosciuto.
 
Come si modifica il lavoro di un attore se porta una maschera?
Come si trasforma una maschera grazie al lavoro dell’attore?
Come recita una maschera?

Le centinaia di maschere che in questi anni sono nate e hanno preso vita sul palcoscenico, trovano la loro origine e ispirazione nella ricca tradizione delle figure della Commedia dell’Arte, nelle maschere della Fastnacht nella Svevia, negli eroi dei fumetti e nel teatro del Clown del 20esimo secolo.
Portare una maschera rappresenta per l’attore una grossa sfida, e lo pone in un radicale confronto con il proprio corpo, le proprie ambizioni e le proprie idee, insomma con il proprio ego. Il laboratorio offre al partecipante uno sguardo all’interno della tecnica di recitazione della maschere espressive tipiche della compagnia Familie Flöz, grazie ad uno dei suoi più importanti componenti, Andrès Angulo.

Familie Flöz, Andrès Angulo prende parte a numerosi spettacoli tra cui “Hotel Paradiso” e l’acclamatissimo “Teatro Delusio” andato in scena prima nel 2004 successivamente ripreso nel 2019/2020 riscuotendo un enorme successo internazionale.

workshop di Andrès Angulo sulla maschera espressiva stile dei familie floz-DAT danza arteteatro-Roma Centocelle
4/5/6/7/8/9 Gennaio
 
“Il Segreto dell’Arte di Commedia”
 
con ENRICO BONAVERA
 
dalle 9:00 alle 16:00 (un ora di pausa prevista)
 
workshop e stage con Enrico Bonavera al DAT - danza arte teatro dal 4 al 9 gennaio 2022
“Il Segreto dell’Arte di Commedia” è il titolo del workshop ideato e diretto dal maestro Enrico Bonavera, l’Arlecchino ufficiale del Piccolo Teatro di Milano.
Raggiunta ormai una fama planetaria la Commedia dell’Arte richiama allievi, studenti e attori da ogni parte del mondo.
Di solito l’interesse comune è rivolto all’uso della maschera e alle forme e comportamenti dei Tipi Fissi (Arlecchino, Zanni, Pantalone, Dottore, Capitano, Servetta, Innamorati), secondo una tradizione che tale non è, visto che la rinascita della Commedia appartiene al Secondo dopoguerra del secolo scorso.
Il presente corso invece porta l’attenzione sulle ‘regole del Gioco’, vale a dire le tecniche e le strategie ‘microdrammaturgiche’ dell’attore all’interno del Canovaccio, questa inquietante e accattivante struttura dai dialoghi assenti.
Che si chiami Improvvisazione o Composizione estemporanea, la tecnica di creazione degli attori nella Commedia Improvvisa era sicuramente ciò che li differenziava da coloro che invece andavano in scena seguendo un testo premeditato.
E’ questo fondamentale aspetto del lavoro in Commedia che riteniamo possa essere di maggiore utilizzo e frutto nell’ambito del teatro indipendente contemporaneo.
 
workshop Commedia dell'Arte con Enrico Bonavera-DAT danza Arte Teatro -Roma Centocelle
 
PROGRAMMA DEL WORKSHOP:
  • Il Canovaccio: la struttura e il plot;
  • Il contesto storico/sociale del Canovaccio dell’Arte;
  • Le funzioni drammaturgiche dei personaggi: comportamenti, status sociale, relazioni tra i personaggi;
  • La “soggettività”: affabulazione ed interpretazione del personaggio;
  • Stati d’animo e azioni fisiche;
  • Natura ed Arte: realismo ed artificio;
  • La funzione della maschera e relazione tra caratteri con maschera e caratteri senza maschera;
  • Organizzazione delle singole scene in un fotoromanzo: monologhi, dialoghi, scene interzate;
  • Improvvisazione verbale: dalla narrazione di piazza al “dialogo osceno”.

18/19/20 Marzo

“Workshop di costruzione della maschera in cuoio”

con Alessio Sapienza
( Anonimo Siciliano maschere in cuoio)

Durante le diverse fasi del laboratorio studieremo le matrici, lavoreremo con le pelli per poi passare alla conciatura e alla battitura, fino alla colorazione con l’obiettivo di creare una maschera personale originale e pronta all’uso teatrale.

workshop di costruzione della maschera in cuoio con Alessio Sapienza -DAT danza Arte Teatro -Roma Centocelle

 

IL PROGRAMMA PREVEDE TRE INCONTRI:

• Primo giorno 
VENERDI’ 

18:00-22:00
Scelta del calco, posa della pelle e inizio della scultura.

• Secondo giorno
SABATO 

10:30-18:00
Modellamento e scultura della pelle sino al completamento della maschera.

• Terzo giorno
DOMENICA 

10:30-18:00 

Taglio, pittura e fissaggio dell’elastico.

Il prodotto finito sarà una maschera di Commedia dell’Arte pronta all’uso teatrale.

workshop Commedia dell'Arte al DAT danza arte teatro di Roma Centocelle

INFO SUI COSTI e PRENOTAZIONI: info@datdanzaarteteatro.it; cell. 393 2624269

Contatti

Sede: Via Fridiano Cavara 17, 00171, Roma (RM)

P.IVA 05854930871

Email: info@datdanzaarteteatro.it

Telefono e Whatsapp: 393 26 24 269

Privacy Policy

Cookie Policy

Seguici sui vari social:

Lasciaci un messaggio

    ISCRIVTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    E RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU WORKSHOP, STAGE ED EVENTI DELLA TUA CITTA'

    Rispettiamo la tua privacy. Potrai in qualsiasi momento cancellare tua iscrizione.